NON SOLO STELLE ALPINE:
ALLA SCOPERTA DELLA FLORA D’ALTA QUOTA

  • Quando: annullata per emergenza COVID-19

  • Dove: Palasinaz (Brusson, AO)

  • Lunghezza: circa 11,5 km + 17 km

  • Dislivello: 625 m + 355 m (1650-2800 m s.l.m.)

  • Durata: circa 5 ore + 9 ore

  • Difficoltà: ■■■■□

  • Prezzo: 25,00 € per adulti e 17,00 € per minori di 12 anni

La flora alpina si pone ai “vertici” del nostro patrimonio naturalistico in tutti i sensi: pochi altri scenari sorprendono come la fioritura delle soldanelle allo svanire delle nevi, le rupi costellate da androsaci e sassifraghe, o l’ultimo ranuncolo dei ghiacciai che cresce dove non lo avremmo mai immaginato... le strategie di vita delle piante d’alta quota sono numerose e affascinanti. Questi ecosistemi tuttavia, forti e fragili al tempo stesso, sono i primi ad essere minacciati dai cambiamenti climatici ed è anche per questo che meritano un’attenzione in più da parte nostra. In questa escursione ci spingeremo oltre il limite delle foreste di conifere, fino a toccare i 2800 m di quota, dove la stella alpina è solo uno dei mille fiori di grande pregio naturalistico. I sentieri di Palasinaz offrono panorami mozzafiato sul Monte Cervino e il Monte Rosa toccando ben otto laghi naturali di rara bellezza; in questa cornice, rocce quali calcescisti e ofioliti offrono habitat a una ricchissima flora d’alta quota che include anche numerose specie rare o endemiche delle Alpi occidentali.

Duccio Tampucci - Ph.D.

Naturalista geobotanico - Guida AIGAE n. LO532

C.F. TMPDCC84C29F205J - P.I. 08702510960

 duccio.tampucci@gmail.com - +39 339 8530168

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now